Sunalle Il Vecchio Forno di Fonni | Pane Guttiau ricco di iodio Sunalle
Il Pane Guttiau ricco di iodio Sunalle è realizzato con sale iodato Presal®, che è “protetto” perché mantiene costante il tenore di iodio anche dopo la cottura. 100 g del nostro pane contribuiscono al 35% del fabbisogno giornaliero di un adolescente o un adulto, che è pari a 150 µg, così come definito dal ministero della salute con la legge 55 del 21 marzo 2005. Le donne in gravidanza e in allattamento devono assumerne di più per assicurare un normale sviluppo del bambino.
pane guttiau, iodio
236
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-236,qode-listing-1.0.1,qode-news-1.0.2,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive
 

Pane Guttiau Ricco di Iodio

PANE GUTTIAU RICCO DI IODIO

Peso netto confezione:
300 g

Ingredienti:
Semola rimacinata di grano duro, acqua, olio di oliva (10%), lievito di birra, sale iodato (1%)

Allergeni:
Contiene glutine (semola di grano duro)

Caratteristiche:
La carenza di iodio costituisce uno dei più gravi problemi di salute pubblica a livello mondiale: l’istituto Superiore di Sanità ha calcolato che ne soffrono 6 milioni di italiani!
Lo iodio è un componente fondamentale degli ormoni della tiroide, la centrale energetica del nostro corpo.

E’ davvero difficile assumere il fabbisogno quotidiano, poiché in un’alimentazione che non prevede alimenti arricchiti di iodio, l’organismo umano assorbe solo un quarto della quantità necessaria.
Spesso, infatti, ci affidiamo a una passeggiata in riva al mare, oppure pensiamo di compensare cucinando con il sale iodiato.

In realtà, lo iodio assunto dalle vie respiratorie è davvero poco perché volatile. Basti pensare a quanti, pur vivendo in Sardegna e godendo di un mare meraviglioso, presentano disturbi della tiroide.
Inoltre, molti tipi di sale iodato perdono le proprietà sciogliendosi in cottura.

Il pane guttiau allo iodio Sunalle è realizzato con sale iodato Presal®, che è “protetto” perché mantiene costante il tenore di iodio anche dopo la cottura.

100 g del nostro pane contribuiscono al 35% del fabbisogno giornaliero di un adolescente o un adulto, che è pari a 150 µg, così come definito dal ministero della salute con la legge 55 del 21 marzo 2005.

Le donne in gravidanza e in allattamento devono assumerne di più per assicurare un normale sviluppo del bambino.

Pane tipico sardo cotto e dorato al forno.

Il pane Sunalle non contiene OGM ed è realizzato senza discriminazioni né sfruttamento del lavoro.

Provalo ancora più croccante, scaldandolo al forno per pochi secondi.