Sunalle Il Vecchio Forno di Fonni | Pane carasau Sunalle - Chi siamo
Scopri la storia di Sunalle, il Vecchio Forno di Fonni, nato nel 1991 e diventato azienda leader della produzione di pane carasau e guttiau in Sardegna.
pane carasau, Fonni, Sardegna
180
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-180,page-parent,qode-listing-1.0.1,qode-news-1.0.2,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-13.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive
 

Chi siamo

CHI STA IN ALTO VEDE PIÙ LONTANO

Fonni è il paese più alto della Sardegna. Questo suggestivo paesino della Barbagia è adagiato sule pendici settentrionali del Gennargentu, circondato da un orizzonte favoloso e dalle vette luminose delle montagne che dominano le grandi valli.

Qui, il nome della famiglia Urrai e la lavorazione del pane tipico sono legati da molto tempo: tutti conoscono la grande esperienza di Sunalle, il vecchio Forno. Nel 1991, Sara e Maria decidono che, oltre a essere cognate, possono essere socie, e portare avanti un progetto comune. Complice l’energia imprenditoriale di Antioco, marito di Maria, rilevano un vecchio forno di Fonni, dando vita a un’attività di famiglia che nel tempo si è evoluta fino a diventare l’azienda leader della produzione di pane Carasau in Sardegna.

Grazie al supporto del marito di Sara, Fabrizio, l’azienda ha avviato diversi progetti con l’Università di Cagliari e con il centro ricerche di Porto Conte per l’industrializzazione dei processi produttivi nel rispetto della tradizione di un pane simbolo dell’isola.

UN AFFARE DI FAMIGLIA

Nel 2001 Il Vecchio Forno ha scelto una sede più grande, in via Ogliastra, per accogliere gli attuali oltre 30 dipendenti, e ha cambiato anche nome in Sunalle.

Cosa vuol dire Sunalle? È la parte del gambo di grano che rimane nel campo dopo la mietitura. Il soprannome assegnato alla famiglia Urrai è diventato il nome dell’azienda, a simboleggiare ancora oggi la sua progettualità con i piedi per terra, pronta ad abbracciare l’innovazione ma ben ancorata alle radici.  

Il pane più moderno è quello antico: questo il motto di Sunalle, al cui interno sta crescendo e si sta formando una generazione tutta al femminile (Sara e Fabrizio, Maria e Antioco hanno in totale 7 figlie!), pronta a ereditare questo mix di tradizione e innovazione e portare la produzione di carasau oltre i confini nazionali.